Centro trapianti midollo osseo
 
Centro trapianti
- dal 1976 a oggi
- pietre miliari
- chi sostiene la ricerca
trapianto di midollo osseo
- cos'Ŕ il midollo osseo
- perchŔ un trapianto
- come avviene un trapianto
- gli ultimi cinque anni
La donazione
- in cosa consiste
- i registri dei donatori
preparazione al trapianto
- i primi interrogativi
- esami da effettuare
- cosa portare in camera sterile
- le ultime due settimane
- il giorno zero
Dopo il trapianto
- i primi 100 giorni
- alimentazione
- precauzioni
A casa
- possibili infezioni
- esami da effetture
- Aspetti psicologici
Notizie
Glossario
Indirizzi utili
Ringraziamenti
onde

Che cosa è il midollo osseo

Il midollo osseo (da non confondere col midollo spinale) è un tessuto che riempie le cavità delle ossa piatte del nostro organismo, come lo sterno, le coste, le ossa del bacino e quelle del cranio. Il suo aspetto è quello di un liquido denso, di colore rosso. È costituito da cellule (cellule staminali) destinate alla produzione delle cellule del sangue:


Le cellule staminali, oltre a produrre le cellule del sangue, possono anche riprodurre se stesse. È per questa ragione che il loro numero resta costante nel corso della nostra vita, sia in condizioni normali, sia se si verifica una parziale perdita, come avviene nel caso della donazione di midollo.

L'elemento attivo, nel caso di un trapianto di midollo osseo, sono appunto le cellule staminali, che andranno a ripopolare le cavità ossee del paziente il cui midollo osseo sia stato distrutto dalle terapie destinate a eliminarne un malfunzionamento (nel caso delle malattie ematologiche) o a rimuovere un tumore solido.

Oggi nuove tecniche consentono di ottenere le cellule staminali non solo dal midollo osseo ma anche dal sangue periferico.



Per approfondire vedi anche :
CREDITS copyright 2004 Ospedale San Martino - note legali - webmaster
l.go R. Benzi 10 - 16132 Genova Tel.010/5551 U.R.P.: 010/5554300 P.I.:03483570101
w3c logo